Sanatoria subito!

Di fronte alla malattia siamo tutti uguali e tutti devono avere eguale diritto alle cure mediche, a poter uscire di casa per acquistare generi di prima necessità senza rischiare di subire un controllo”.

Con questa motivazione anche il CCM ha aderito all’appello lanciato da Legal Team Italia, LasciateCIEntrare, Melting Pot Europa, Medicina Democratica.

Il CCM, in questo periodo di emergenza, ritiene importante portare all’attenzione la discussione sulla possibilità per il governo di emanare un provvedimento di sanatoria dei migranti che soggiornano irregolarmente nel nostro Paese, diventando questo un tema ancor più rilevante e urgente nella contingenza che ci troviamo ad attraversare.

Alle buone ragioni della sanatoria, si aggiungono in questo momento anche le esigenze di tutela della salute collettiva, compresa quella delle centinaia di migliaia di migranti privi del permesso di soggiorno, che non hanno accesso alla sanità pubblica.

Il migrante irregolare non è iscritto al Sistema sanitario Nazionale, non ha un medico di base e ha diritto esclusivamente a prestazioni sanitarie urgenti. I tempi del Coronavirus rendono gli immigrati irregolari soggetti ancora più deboli, che se non sono esposti al contagio del virus, più di altri rischiano di subirne le conseguenze:

sanitarie, per la plausibile mancanza di un intervento tempestivo;

sociali, per lo stigma cui rischiano di essere sottoposti a causa di responsabilità e inefficienze non loro ascrivibili.

La sanatoria si rende urgente per contenere il loro rischio di contrarre il virus, perché possano con tranquillità usufruire dei servizi della sanità pubblica nel caso di sintomatologia sospetta, e perché non diventino loro malgrado veicolo di trasmissione.

Sottrarli alla condizione costretta di “invisibilità”, significa attribuire loro pienezza di diritti, quanto meno di quelli che il sistema riconosce come diritti universali, in primis quello alla salute.

Leggi l’appello completo con le adesioni

Il Comitato Collaborazione Medica è un’associazione che da 50 anni coinvolge medici, personale sanitario e comunità, in Africa e in Italia, per promuovere e assicurare il diritto alla salute, a tutti.

Sorrisi di madri africane è la campagna del Comitato Collaborazione Medica.

Indirizzo

Via Ciriè 32/E - 10152 Torino

Telefono

011 66 02 793 - 351 911 88 04