Pluralità di Cure

PLURALITA_RIDIMENSIONATA.jpg

Il progetto "Pluralità di Cure" intende orientare verso i Servizi socio-sanitari del territorio i migranti e le loro famiglie e promuove la formazione del personale operante in ambito medico al fine di garantire interventi fondati su una riformulazione critica della nozione di competenza culturale.
Il progetto, in particolare, è volto a sperimentare pratiche innovative nell'ambito della salute mentale dei migranti.
Le azioni progettuali si suddividono in tre macro-aree:
a) la clinica;
b) il sociale;
c) le istituzioni.

Il CCM, nell'ambito della macro-area sociale, prevede le realizzazione delle seguenti attività:

  • allestimento di uno Spazio d'Accoglienza e informazione per l'accesso ai servizi socio-sanitari dei migranti presso i Bagni Pubblici di via Aglié, in Barriera di Milano;
  • orientamento dei beneficiari verso le risorse territoriali che possono rispondere alle domande di salute raccolte presso lo Spazio d'Accoglienza;
  • accompagnamento presso i servizi attraverso l'utilizzo di mediatori culturali

 Per conoscere le attività di Pluralità di cure 4 ed. 2017, clicca qui.

Fotogallery