Dehors di Passo - la costruzione di una via solidale


Il progetto avrà luogo nel quartiere Barriera di Milano di Torino, caratterizzato da un’alta eterogeneità socio demografica (alta la percentuali di stranieri), urbanistica (alternanza tra zone in via di riqualificazione ad altre neglette) e di offerta di servizi (copertura non omogenea).

La storia e la natura del quartiere lo rendono un laboratorio sociale di enorme potenzialità, ma anche di altrettante sfide (contrasto a fenomeni di razzismo/xenofobia, emarginazione sociale). Nonostante tale ricchezza, Barriera di Milano è un territorio fragile e bisognoso di proposte innovative e inclusive che favoriscano la promozione delle relazioni sociali e di prossimità, funzionali all’abbattimento di stereotipi e alla creazione di comunità territoriali socialmente eterogenee (italiani e stranieri, studenti e anziani, residenti e commercianti, etc.).

CHE COSA FACCIAMO

Il progetto intende rendere Via Nomaglio una via solidale attraverso attività di micro-rigenerazione urbana e coinvolgimento degli abitanti in percorsi di cittadinanza attiva su base territoriale.

In particolare, si opererà per migliorare la conoscenza reciproca e la qualità delle relazioni tra condomini, abitanti di via Nomaglio, commercianti e utenti delle attività de Il Passo Social Point; e per avviare servizi collaborativi tra questi attori, per aumentare lo spazio sociale condiviso e migliorare le condizioni di vita dei singoli e dell’intera comunità.

Le attività previste per raggiungere questi obiettivi includono:

  • l’organizzazione di incontri di in-formazione sulla salute per stimolare l’avvicinamento, coinvolgimento e la conoscenza reciproca tra residenti, commercianti e fruitori dei servizi della via.
  • La realizzazione - alla quale parteciperà anche la comunità – di un dehors presso l’associazione ll Passo Social Point, che funga da spazio a disposizione della comunità.

La creazione e formazione di un gruppo di community leaders di Via Nomaglio che stimolino l’intera comunità locale alla condivisione e alla solidarietà. A questo proposito, il dehors sarà il luogo all’interno del quale potranno essere messe in comune tali risorse, ad esempio attraverso l’allestimento di ‘teche’ (ludoteca, biblioteca, videoteca, etc.).

BENEFICIARI

La comunità di vicinato (l'insieme dei condomini, degli abitanti di via Nomaglio e delle vie vicine, dei commercianti, degli artigiani e di tutti gli utenti de Il Passo Social Point).

Nel complesso, circa 460 persone

PARTNER

Il Passo Social PointArchitettura Senza Frontiere (ASF).

FINANZIATORI

Compagnia di San Paolo