Un nuovo pronto soccorso per l'ospedale generale di Garowe

Il racconto di Luca Borgio

L’ospedale di Garowe supportato dal CCM è l’ospedale di riferimento della regione del Nugaal. Il team del CCM lavora in questo contesto da 4 anni al fianco degli operatori dell’ospedale per garantire un’assistenza sanitaria di qualità.

Il 9 luglio 2014 si è svolta la cerimonia di apertura del pronto soccorso appena rinnovato e fornito di attrezzature mediche da UNOPS, grazie a fondi del Governo Italiano. CCM garantisce supporto tecnico a sostegno del reparto di medicina di urgenza dal 2010 attraverso: la creazione di protocolli clinici che rispondenti ai criteri minimi di qualità, la formazione continua dello staff sanitario in loco e le missioni dall’Italia di volontari medici specialisti in Medicina di Urgenza per trainings ad hoc. Le attività del CCM sono tese a migliorare la qualità delle cure prestate ai pazienti, nei reparti di chirurgia, maternità e pronto soccorso.

All’inaugurazione hanno partecipato il Presidente del Puntland/Somalia, il Ministro della Salute e Direttore Generale del Ministero della Salute del Puntland/Somalia, l’Ambasciatore d’Italia in Somalia ed un rappresentante di UNOPS.

Il taglio del nastro ed a seguire la conferenza stampa sono stati preceduti dal giro di visita dei vari dipartimenti. L’Ambasciatore italiano Fabrizio Marcelli, ha apprezzato i progressi fatti dall’ospedale di Garowe ed è stato sottolineato l’impegno del Governo Italiano a supporto della struttura fin dagli anni settanta, con l’augurio di poter continuare la collaborazione in futuro.

La conferenza stampa è stata trasmessa in diretta televisiva sulle principali reti nazionali, ed i rappresentati delle istituzioni hanno sottolineato l’importanza e la qualità del lavoro del CCM a sostegno dell’ospedale: erogazione dei servizi, formazione, supporto tecnico allo staff sanitario, fornitura di attrezzature e medicinali.

In rappresentanza del CCM è intervenuta la Country Representative per il Kenya/Somalia, Francesca Pieralli, che ha sottolineato come i risultati ottenuti in questi anni siano stati il frutto di un buon lavoro di cooperazione ed integrazione con il Ministero della Salute del Puntland/Somalia ed il comitato di coordinamento sanitario dell’ospedale.

Sicuramente è ancora molto il lavoro da fare e sono ampi i margini di miglioramento, tuttavia l’inaugurazione di oggi insegna che con il contributo di tutti  si possono ottenere risultati di grande qualità e prospettiva.

Luca Borgio