Corso Salute Globale 2016

L'ostetrica Chiara Albani ha partecipato all'edizione 2016 del corso promosso dal CCM e da World Friends in collaborazione con il COP - Consorzio delle ONG PiemontesiCRIMEDIM e SIMNOVA. Chiara ci racconta le sue impressioni e gli ambiti nei quali ha potuto mettere in pratica le competenze acquisite

LogoGenerale.jpg


Quali sono le competenze che credi di aver integrato rispetto alla tua preparazione di base?

"All’interno dei moduli che ho frequentato (Malattie infettive e Salute materno-neonatale nei paesi a basso reddito), ho reputato particolarmente stimolanti le lezioni che hanno riguardato la gravidanza nel mondo e la malnutrizione infantile. Per quanto riguarda l’assistenza in gravidanza, ho potuto comprendere quali interventi sono effettivamente essenziali e quindi è doveroso mettere in atto, anche in paesi dove le risorse a disposizione sono limitate, le tempistiche delle visite in gravidanza e in che modo poter integrare e dare il giusto valore alle cure tradizionali locali.
Ho apprezzato molto poi la lezione riguardante la malnutrizione infantile, in quanto è un tema che ritengo molto interessante e che non ho mai avuto modo di affrontare nel mio percorso di studi."

Il corso ha impartito un’adeguata sensibilizzazione sulle tematiche sanitarie dei paesi in via di sviluppo?

"Ritengo di si. Sono state illustrate ed esaminate un gran numero di patologie e problematiche assistenziali che potrebbero verificarsi lavorando in un paese a basso reddito. Dalla diagnosi e terapia delle malattie infettive alla gestione delle visite in gravidanza e puerperio, fino all’assistenza al parto in paesi dove le risorse a disposizione sono limitate."

Ritieni la preparazione offerta adeguata ad operare nei contesti dei paesi in via di sviluppo?

"Ritengo che la migliore preparazione per lavorare nei paesi a basso reddito sia l’esperienza sul campo, ma sicuramente questo corso fornisce delle buone basi per poter partire con un bagaglio di conoscenze da poter sviluppare ed approfondire sul campo."

Nel corso del tuo lavoro in Italia, hai avuto occasione di applicare le nozioni apprese durante il Corso di Salute Globale?

"Nel mio lavoro ho trovato modo soprattutto di fare tesoro delle nozioni riguardanti l’assistenza della persona immigrata in Italia: come gestire le differenze linguistiche e culturali e come rapportarsi con la persona assistita."

Trovi tutte le info sul Corso 2017 qui.