testa.png

Sorrisi di madri africane
è la campagna che il CCM ha lanciato nel 2011 con l’obiettivo di tutelare la salute di mamme e bambini in Africa sub-sahariana.

In nessun luogo al mondo, donare la vita e nascere è pericoloso come in Burundi, Etiopia, Kenya, Somalia e Sud Sudan. In questi paesi ogni 7 secondi 1 bambino muore per malattie come morbillo, infezioni e diarrea. Ogni anno circa 160 mila donne muoiono durante la gravidanza o il parto.
La causa principale è la mancanza di personale sanitario formato, in grado di garantire cure sanitarie e assistenza adeguate: in Africa sub-sahariana si registra il 24% delle malattie, ma è presente solo il 3% degli operatori necessari.

Il 2015 è stato l’anno di un primo bilancio: 127.181 donne assistite durante la gravidanza e il parto, 610.758 bambini curati e vaccinati, 1.902 operatori sanitari formati. Considerati questi risultati importanti e  in linea con gli impegni fissati dalla comunità internazionale, abbiamo rilanciato il nostro impegno in una seconda fase della campagna con nuovi e ancora più sfidanti obiettivi al 2020: formare 2.700 operatori sanitari, assistere 170.000 donne durante la gravidanza e al momento del parto, garantire cure e vaccinazioni a 780.000 bambini.  

Report 2016

Nel 2016:

1.044 OPERATORI SANITARI FORMATI

36.392 DONNE ASSISTITE DURANTE LA GRAVIDANZA E IL PARTO

210.098 BAMBINI CURATI E VACCINATI

La nuova sfida di Sorrisi di madri africane mette al centro la formazione perché i pochi operatori presenti sul territorio siano competenti e in grado di rispondere al maggior numero possibile di bisogni sanitari.
Entro il 2020 la Campagna vuole garantire la formazione di 2700 operatori sanitari locali, assistere 170mila donne durante la gravidanza e il parto, curare e vaccinare 780mila bambini.

Insieme possiamo cambiare le cose #SorrisiDiMadriAfricane