Lettera aperta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai Vicepresidenti Luigi Di Maio e Matteo Salvini


"Giudichiamo fuori luogo, offensiva e ingiusta la dura presa di posizione del Ministro dell’Interno sulle Ong e sul loro lavoro umanitario, che consideriamo generica, superficiale e gratuitamente diffamante. Quanto è stato espresso trasmette un’immagine negativa che non corrisponde alla realtà ma che penetra nelle menti di un’opinione pubblica già abbastanza confusa, producendo un ingisto ed inaccettabile discredito."

"Ad alcuni Ministri piace la franchezza. Anche a noi. Nella correttezza del rapporto istituzionale, pensiamo che essa aiuti a capirsi meglio ed a discernere, auspicabilmente, le migliori opzioni. Se avere impedito l’attracco della nave Aquarius è parso al Governo una “vittoria”, per noi non lo è stata. Il salvataggio delle 629 persone imbarcate, tra cui 7 donne incinte, 15 persone ustionate, 123 minori non accompagnati e 11 bimbi, non è stata un’iniziativa da “taxi del mare” o da “crociera”, né si è trattato di “business” ma, come ben sapete, di un servizio SAR, Ricerca e Soccorso ... "

continua la lettura lettera cliccando qui.