E' tempo per nascere

L'ASLTO5 per la salute di mamme e bambini in Africa

TempoperNascereaslto5.jpg

L’universalità del diritto alla salute, l’importanza e la delicatezza della gravidanza, del parto e dell’infanzia, la forza di muoversi in sinergia fra associazioni e con le Istituzioni. 

Sono questi i principi che dal 2014 muovono l'ASL TO5 al fianco del CCM, un impegno che ha visto scendere in campo i medici e gli operatori del dipartimento materno infantile in attività di sensibilizzazione verso i colleghi e le future mamme: insieme per Sorrisi di madri africane con l'obiettivo di garantire gravidanza e parto sicuri alle donne, cure e vaccinazioni ai bambini dell'Africa sub-sahariana.

Da dicembre 2016 l'ASL TO5  fa ancora di più, proponendo ai propri dipendenti di donare, attraverso il meccanismo del payroll giving, una o più ore del proprio lavoro a sostegno delle mamme e dei bambini africani assistiti e curati dal Comitato Collaborazione Medica CCM e dal CUAMM. I dipendenti dell’ASL TO5 potranno scegliere di donare una o più ore di lavoro al mese che diventeranno corsi di formazione in ostetricia e pediatria per il personale sanitario locale, visite ginecologiche, vaccinazioni, medicinali. In particolare, andranno a sostenere le attività dell’Ospedale di Turalei, unico punto di riferimento per le emergenze ostetriche e pediatriche nella contea di Twic -stato del Warrap in Sud Sudan gestito dal CCM, e alcuni progetti del CUAMM in Etiopia. 

La collaborazione con l’ASL TO5 è un’iniziativa importante perché ci vede insieme - associazioni, istituzioni, operatori sanitari e cittadini - verso un obiettivo comune: garantire assistenza durante la gravidanza, il parto e nei primi anni di vita anche alle mamme e ai bambini delle zone più povere dell’Africa” questo, secondo Filippo Spagnuolo, direttore del Comitato Collaborazione Medica - CCM, uno dei punti di forza dell’iniziativa. “Tale impegno è da sempre prioritario per il CCM. In particolare dal 2011 con la Campagna Sorrisi di madri africane abbiamo assistito oltre 127mila donne durante gravidanza e parto, vaccinato e curato quasi 611mila bambini, grazie a 1900 operatori sanitari adeguatamente formati. Entro il 2020 vogliamo fare ancora tanto, e dobbiamo farlo insieme:  formare altri 2700 operatori sanitari locali,assistere 170mila donne , curare  780mila bambini”.

 

L’impegno tra ASL TO5 e CCM

L’impegno tra ASL TO5 e CCM ha preso il via nel 2014 con Legami che uniscono, iniziativa che crea legami culturali, professionali e di sostegno concreto tra i punti nascita piemontesi e quelli africani, tra le mamme africane e quelle italiane, tra i medici dell’Africa sub-sahariana e quelli del Piemonte. Ha avuto un ruolo centrale, in questi anni, l’offerta di momenti di formazione per i medici, le ostetriche e gli operatori sanitari dell’ASL. Un adeguato bagaglio di competenze culturali è quindi fondamentale in una società multiculturale come la nostra, dove origini e culture diverse possono creare difficoltà di comprensione fra operatore sanitario e paziente e tradursi in assistenza e cure meno efficaci. La formazione degli operatori e dei mediatori culturali è quindi prioritaria, da un lato per supportarli nella loro missione quotidiana per il diritto alla salute, dall’altro per garantire anche alle persone più vulnerabili presenti sul nostro territorio di curarsi.

Ai percorsi formativi e alle attività di sensibilizzazione nei reparti, si aggiunge l’invito a dire “basta” alla mortalità materna e infantile  sottoscrivendo la petizione indirizzata al nostro governo affinché gli interventi sanitari e formativi rimangano prioritari tra le proprie azioni di cooperazione allo sviluppo.