Torino - Campus Luigi Einaudi - 13 novembre, ore 9-17

head-immagine_OH2018.jpg


One Health è un approccio multidisciplinare alla salute da qualche anno in rapida e costante evoluzione. One Health è un vero e proprio movimento internazionale, riconosciuto dalle principali istituzioni sanitarie, dalla FAO, dall’OMS e da diverse ONG internazionali. One Health è anche una scommessa per il futuro della salute che - inizialmente rivolta alle malattie infettive - coinvolge oggi diversi ambiti, tra cui quello della sicurezza alimentare.

A prescindere da quale delle tante definizioni di One Health venga utilizzata, il tema comune resta la collaborazione di tutti i settori che hanno un impatto diretto o indiretto sulla salute: medicina, antropologia, zoologia, ecologia, sociologia, economia, fino ad arrivare alle nuove tecnologie del mondo digitale. 

Il metodo collaborativo, multidisciplinare, intersettoriale e coordinato che promuove, assume una netta rilevanza strategica nella promozione della salute, in ogni parte del mondo. Perché la salute umana – che solitamente occupa un posto privilegiato nei dibattiti e nelle preoccupazioni delle istituzioni – non può più essere considerata come una sfera isolata. Essa dipende ed è in stretta correlazione con quella dell’ambiente, degli animali, del contesto sociale, economico, politico e culturale.

Il 13 novembre, a Torino, presso il Campus Luigi Einaudi (Lungo Dora Siena, 100 A, 10153 Torino TO) coinvolgeremo molteplici personalità del mondo scientifico che a vario titolo rivestono un ruolo importante per l’approccio One Health.

Introdurranno la giornata:

  • Egidio Dansero, Dip. Culture, politica e società UNITO
  • Marilena Bertini, Presidente CCM

A seguire:

  • Franco CorreggiaPresidente Associazione Terra, Boschi, Gente e Memorie, referente agenzia internazionale Ager: Biodiversità: una risorsa chiave nella lotta alle criticità ecologiche globali.
  • Jakob Zinsstag (Swiss Tropical and Public Health Institute): Introduzione alla One Health 
  • Micol Fascendini (Regional Health advisor CCM): La salute umana in ottica One Health
  • Pia Acconci (Università degli Studi di Teramo): L’approccio One Health nel diritto internazionale e dell’Unione Europea
  • Marco Cristofori (CERSAL - Research and Training Center for the Single Health and Food): Global Health Security Agenda
  • Daniele de Meneghi (Dip. di scienze veterinarie UNITO): L’uso di acaricidi in Zambia: l’approccio OH in un progetto di cooperazione allo sviluppo
  • Alessandro Pezzoli (consulente tecnico scientifico in salute ambientale): I cambiamenti climatici e il loro impatto sull’uomo
  • Daniela Rana (desk officer CCM): Introduzione al pomeriggio
  • Alessia Villanucci (Capo Progetto e Esperta della Ricerca Antropologica per il CCM) ed Elena Cristofori (Chief Scientific Officer TRIM): Presentazione del progetto One Health del CCM in Etiopia
  • Alberto Salza (antropologo e consulente CCM): La cura nell’antropologia e il progetto a North Horr
  • Anna Setran e Ingrid Vigna (borsiste Uni.COO per il progetto One Health del CCM in Kenya) con Velia Bigi (consulente tecnico scientifico in salute ambientale presso l'Inter-University Department of Sciences, Project and Territory Policies): Presentazione delle ricerche sul campo

INGRESSO GRATUITO

L'iscrizione è obbligatoria ed è da effettuarsi tramite il sito www.formazionesanitapiemonte.it - una volta sul sito, seguire la procedura come descritta nel file "Procedura Iscrizione Convegno" presente più sotto.

Per informazioni contattare Lisa Di Mascolo a questa mail: formazione@ccm-italia.org
oppure chiamaci allo 011 660 2793

Nella locandina scaricabile qua sotto è presente il programma completo della giornata.