Il CCM al fianco delle vittime di violenza sessuale

Burundi

progetto-1.jpg

In 3 province del Burundi (Bujumbura Mairie, Cibitoke e Muramvya) il CCM ha avviato un progetto pilota contro la violenza sulle donne, in particolare quella sessuale. Innanzitutto è necessario prevenire il fenomeno delle violenze sessuali e favorire l'accesso ai servizi di trattamento e di accompagnamento psicologico per le vittime. A tale scopo il CCM agisce su vari livelli: implementando una campagna di sensibilizzazione ed informazione rivolta alle comunità locali; rafforzando i servizi sanitari, sociali e giuridici offerti presso il Centro Seruka dall'associazione Initiative Seruka pour les Victimes de Viol partner del CCM sul territorio; garantendo accompagnamento tecnico e finanziario agli ospedali distrettuali e ai centri di salute delle province di Cibitoke e Muramvya e ai centri socio-assistenziali delle tre province.

Le vittime di violenza e i soggetti a maggior rischio nelle zone dove il CCM opera possono essere così individuate: circa 60.000 donne e 3.000 uomini, di cui 38.000 sono minori. Gli abitanti delle 3 province e delle zone limitrofe, ossia circa 1.200.000 persone, grazie all'azione del CCM e dell'Associazione partner saranno maggiormente informate e protette dal fenomeno delle violenze sessuali.

Partner: Associazione Initiative Seruka pour les Victimes de Viol (Iniziativa Seruka per le vittime di violenza sessuale), il Ministero della Salute e il Ministero della Solidarietà Nazionale, Ginecologi senza frontiere.
Finanziatore: Commissione Europea, Tavola Valdese, Pays de la Loire, Governo Francese, donatori privati del CCM, contributo di ISV.

Fotogallery