Il CCM e il Progetto Kiramama! per la salute neonatale

progetto-2.jpgCapacità e competenze del personale sanitario, oltre alla consapevolezza delle madri dell'importanza di controlli e cure adeguate, giocano un ruolo fondamentale per la sopravvivenza di neonati nati prematuri, sottopeso o con parti complicati. Per ridurre la mortalità e la morbidità neonatale, il CCM nella provincia di Cibitoke, in particolare nelle aree di Kaburantwa, Ndava e Rugombo, è impegnato nel migliorare l'accoglienza alla nascita presso i tre centri di salute esistenti, puntando in particolare sulla formazione di infermieri ed ostetriche (circa 30) e assicurando una corretta assistenza a madre e neonato da parte degli operatori sanitari di comunità (circa 90). Il progetto rafforzerà anche le competenze del personale infrimeristico e medico dell'ospedale di Cibitoke, struttura di riferimento per i tre centri sanitari. Il CCM intende così dimostrare come anche personale non altamente qualificato, ma adeguatamente formato, motivato e supervisionato, possa svolgere un'azione significativa per la promozione di pratiche corrette nell'accoglienza e cura del neonato. Beneficeranno dell'intervento circa 3.500 neonati, che verranno accolti con tecniche adeguate (e, quando necessario, salva vita) alla nascita e monitorati nei loro primi giorni di vita.

Partner: Le direzioni dei tre centri di salute coinvolti e dell'Ospedale e i servizi decentrati del Ministero della Salute nella provincia di Cibitoke.
Finanziatore: FAI - Fondation Assistance Internationale, Tavola Valdese, donatori privati del CCM.
Durata: Giugno 2013-maggio 2014

 

Fotogallery