Kira Mama Plus! per la salute neonatale

Eyrara_Niyominungere.jpg

In questi ultimi anni il Burundi ha fatto grandi passi avanti nella riduzione della mortalità materna e infantile. Ma lo stesso non vale per la mortalità neonatale: secondo l’UNICEF ancora 29 bambini su 1000 muoiono nei primi 28 giorni di vita, soprattutto nelle primissime ore dopo la nascita, perché prematuri, sottopeso oppure a causa di complicanze durante il parto o di infezioni.
La mortalità neonatale può essere ridotta senza l’utilizzo di strumentazioni sofisticate, semplicemente insegnando come intervenire in caso di necessità. Il progetto Kira Mama Plus! ha contribuito a ridurre la mortalità neonatale nel distretto di Cibitoke, nel nord del Burundi, attraverso la formazione - lezioni teoriche e affiancamento sul lavoro - degli infermieri e delle ostetriche di tutti i punti nascita del distretto.
Per garantire che ogni neonato sia seguito durante il primo mese di vita dopo la nascita, la formazione ha riguardato anche gli operatori sanitari di comunità e le levatrici tradizionali che, attraverso visite a domicilio, hanno garantito cure e assistenza, fuori dai centri di salute.

Partner: Ospedale di Mabayi, 16 centri di salute e l'Ospedale del distretto sanitario di Cibitoke.
Beneficiari: 257 operatori sanitari addetti alla maternità e 435 operatori sanitari di comunità.
Finanziatore: FAI - Fondation Assistance Internationale, Tavola ValdeseFondazione Prosolidar, Only The Brave Foundation, Fondazione Creonti, LeBebé gioielli.