Kira Mama Plus! per la salute neonatale

Eyrara_Niyominungere.jpg

In questi ultimi anni il Burundi ha fatto grandi passi avanti nella riduzione della mortalità materna e infantile. Ma lo stesso non vale per la mortalità neonatale: secondo l’UNICEF ancora 29 bambini su 1000 muoiono nei primi 28 giorni di vita, soprattutto nelle primissime ore dopo la nascita, perché prematuri, sottopeso oppure a causa di complicanze durante il parto o di infezioni.
La mortalità neonatale può essere ridotta senza l’utilizzo di strumentazioni sofisticate, semplicemente insegnando come intervenire in caso di necessità. Il progetto Kira Mama Plus! ha l’obiettivo di ridurre la mortalità neonatale nel distretto di Cibitoke, nel nord del Burundi, attraverso la formazione - lezioni teoriche e affiancamento sul lavoro - degli infermieri e delle ostetriche di tutti i punti nascita del distretto.
Per garantire che ogni neonato sia seguito durante il primo mese di vita dopo la nascita, la formazione riguarda anche gli operatori sanitari di comunità e le levatrici tradizionali che, attraverso visite a domicilio, garantiscono cure e assistenza, fuori dai centri di salute.

Partner: Ospedale di Mabayi, 16 centri di salute e l'Ospedale del distretto sanitario di Cibitoke.
Beneficiari: 257 operatori sanitari addetti alla maternità e 435 operatori sanitari di comunità.
Finanziatore: FAI - Fondation Assistance Internationale, Tavola ValdeseFondazione Prosolidar, Only The Brave Foundation, Fondazione Creonti, LeBebé gioielli.

TU COSA PUOI FARE

  • Con 20 euro assicuri l'acquisto di 1 kit per il servizio domiciliare svolto dagli operatori di comunità (con termometro, materiali per medicare il cordone ombelicale, registri)
  • Con 50 euro contribuisci alle spese di trasporto dei volontari che effettuano il servizio domiciliare
  • Con 100 euro sostieni l'organizzazione della sensibilizzazione per un gruppo di donne
  • Con 300 euro sostieni la formazione completa di un operatore dei centri di salute

Dona ora